Covid-19

Presso il Centro Analisi Ambrosino s.n.c. è possibile effettuare test sierologici, tamponi antigenici e tamponi per la ricerca molecolare del SARS-CoV2.

IL SERVIZIO PER I TAMPONI SARS-CoV2 VERRÀ EFFETTUATO ESCLUSIVAMENTE PREVIA PRENOTAZIONE

Per prenotare CLICCA QUI

TAMPONE MOLECOLARE
Il tampone molecolare rappresenta l'esame principale per stabilire la presenza del virus. Il test si fonda sulla ricerca dei frammenti del materiale genetico di cui è composto il virus. Il materiale biologico che viene analizzato proviene dalle cavità nasali della persona che si sospetta essere positiva al virus. La presenza di questi frammenti indica l'avvenuto contatto con il virus e dunque la positività.
L’esame si esegue molto rapidamente tramite l’ausilio di un cotton fioc che, una volta inserito, viene delicatamente strofinato sulla mucosa. Questa procedura può essere svolta su adulti e bambini.

TAMPONE ANTIGENICO RAPIDO
Mentre per quelli molecolari si ricerca il materiale genetico del virus, i tamponi antigenici ricercano la presenza di proteine virali in grado di legarsi ad anticorpi.
La positività o meno è come una sorta di segnale on-off.
La modalità di prelievo è la stessa del tampone: si impiega un cotton fioc da inserire nel naso, ma poi in laboratorio non vengono cercati i geni del virus bensì le sue proteine (antigeni).

TEST SIEROLOGICI
A differenza di quelli molecolari, con i test sierologici si va alla ricerca della presenza degli anticorpi diretti contro Sars-Cov-2. L'eventuale loro presenza significa essere stati in contatto con il virus. In particolare ciò che viene valutata è la presenza delle immunoglobuline IgA, IgM e IgG, che ci raccontano la storia dell’infezione (se abbiamo incontrato il virus e da quanto tempo).
- Nel caso di anticorpi IgM positivi, significa che l’infezione è presente o recente.
- Nel caso di anticorpi IgM negativi e anticorpi IgG positivi, significa che l’infezione c’è stata in passato.

Esistono due tipi di test sierologici:
rapido (qualitativo): con una goccia di sangue, ottenuta con un prelievo capillare, si stabilisce la presenza degli anticorpi. Il risultato viene fornito nell’arco di 20 minuti;
semi-quantitativo: con un prelievo venoso si misura la quantità degli anticorpi nel sangue. Il risultato arriva nell’arco di qualche giorno.

È importante chiarire, però, che i due metodi non sono sovrapponibili. Il metodo della goccia di sangue, infatti, è meno accurato e il risultato ottenuto dovrebbe essere sempre confermato da un test eseguito su prelievo di sangue.

*il test sierologico non può essere considerato un sostituto del tampone, poiché è solo quest’ultimo a dimostrare la presenza o meno del materiale genetico virale.
Per questo motivo, il Ministero della Salute raccomanda di effettuare anche il tampone nel caso di risultato positivo del test sierologico*

QUANDO FARE IL TAMPONE
I sintomatici e in particolare coloro che hanno avuto contatti con persone a rischio o sono stati in paesi a rischio, devono sottoporsi al test.
L’attendibilità del tampone dipende anche dal periodo intercorso dal contatto con l’altra persona:
è necessario far trascorre almeno 4-5 giorni dal presunto contagio e solo successivamente sottoporsi al tampone per essere certi del risultato.

COME COMPORTARSI DOPO L’ESITO POSITIVO
Per quanto riguarda i contagiati, bisogna distinguere tra asintomatici e sintomatici.

- Gli asintomatici possono riprendere la loro vita normale dopo 10 giorni di isolamento, e 1 test molecolare con risultato negativo.

- I sintomatici invece devono seguire un percorso più lungo: 10 giorni di isolamento, 3 giorni senza sintomi e 1 tampone molecolare negativo.

INFORMATIVA
TRIAGE
DIACHIARAZIONE DI CONSENSO
Come possiamo aiutarti?

Contattaci, un nostro esperto ti contatterà al più presto possibile.

Hai bisogno di Aiuto?